Crotone
Tempo di lettura: 2m 49s

La pasta tradizionale calabrese in mostra al Pasta Fest, dal 23 al 25 maggio a Crotone

Tra i prodotti di eccellenza che caratterizzano l’enogastronomia calabrese c’è anche la pasta. Sono numerosi i pastifici che in ogni provincia della regione producono formati di pasta, divenuti rappresentativi dell’identità dei territori. Una tradizione millenaria che affonda le sue radici fino ai tempi della Magna Grecia e, tuttavia, oggi, la produzione enogastronomica calabrese viene molto più associata al vino, all’olio, alla cipolla, al peperoncino che non alla pasta.

 

È con l’obiettivo, dunque, di promuovere le aziende e le produzioni locali che la Camera di Commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, attraverso la sua azienda speciale Promocalabriacentro, ha inteso sostenere la prima edizione di “Pasta Fest” in programma dal 23 al 25 maggio a Crotone.

 

Un percorso enogastronomico che punta alla riscoperta e alla valorizzazione attraverso l’esposizione e la degustazione, in appositi stand, dei vari formati di pasta che contraddistinguono la tradizione calabrese: per citarne alcuni, i fileja, gli stranguji, le scilatelle, le chitarreja. L’evento è stato illustrato nella sede camerale di Crotone nel corso di una conferenza stampa alla presenza del presidente dell’ente camerale Pietro Falbo, della vicepresidente Emilia Noce, dell’assessore al Turismo del Comune di Crotone Maria Bruni e dall’organizzatore della manifestazione Roberto Talarico.

 

Dal 23 al 25 maggio a Crotone, nel cuore della Magna Grecia, si terrà la prima edizione di “Pasta Fest”, grazie al sostegno dell’ente camerale, attraverso la sua azienda speciale Promocalabriacentro, e con il patrocinio del Comune di Crotone. Un percorso gastronomico che dai “laganon” arriva ai giorni nostri e che, insieme alle altre eccellenze locali, rientra a pieno diritto in quel “patrimonio materiale e immateriale” della Calabria, perché dare vita ad una buona pasta è un’arte che si tramanda da secoli.

 

«L’amministrazione e l’assessorato sostengono con convinzione la realizzazione di eventi finalizzati alla valorizzazione e promozione delle risorse del territorio che pongano, altresì, in risalto il legame tra cultura, storia, arte, costume, tradizione, natura e sostenibilità ambientale» ha dichiarato l’assessore al Turismo di Crotone, Maria Bruni, nel corso della conferenza stampa.

 

«Pasta Fest sarà un contenitore ricchissimo di eventi in cui oltre alla degustazione dei prodotti agroalimentari della filiera della pasta e dei suoi condimenti delle nostre imprese, si alterneranno momenti di musica, mostre e laboratori. Vi invitiamo pertanto a partecipare per promuovere insieme il nostro territorio e le nostre imprese» ha aggiunto la vicepresidente Emilia Noce.

 

«Il Pasta Fest rappresenta una vetrina importante per le nostre imprese» ha spiegato il presidente Pietro Falbo «durante il quale avranno la possibilità di mostrare le proprie eccellenze, e non solo a livello locale ma anche all’estero. Ecco perché la Camera di commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia ha sposato con convinzione il progetto, sostenendolo attraverso la sua azienda speciale. La storia delle origini e dei luoghi in cui è nato questo prezioso alimento che è la pasta, va tramandata e valorizzata e sicuramente il Pasta Fest offrirà ai visitatori un’esperienza multisensoriale ricca dei profumi della nostra bella terra».