Crotone,
Tempo di lettura: 2m 31s

#Ioresto coordinerà la tappa nazionale del festival nazionale IT.A.CA

Premiato dall’Organizzazione Mondiale del turismo dell’ONU per l‘eccellenza e l’innovazione nel turismo: IT.A.CÀ, IL PRIMO E UNICO FESTIVAL IN ITALIA SUL TURISMO RESPONSABILE, invita a scoprire luoghi e culture attraverso itinerari a piedi e a pedali, workshop, seminari, laboratori, mostre, concerti, documentari, libri e degustazioni per lanciare un’idea di turismo più etico e rispettoso dell’ambiente e di chi ci vive. Un cammino unico in tanti territori diversi, per trasformare l‘incoming in becoming, coniugando la sostenibilità del turismo con il benessere dei cittadini.
L’associazione culturale #ioresto diventa coordinatore della TAPPA nazionale che si svolgerà a Crotone nelle giornate del 10 e 11 Settembre prossimo e che ha visto una riuscitissima “anteprima” domenica 22 Maggio, giornata che è stata dedicata alla visita del Parco Archeologico di Capocolonna guidati dalla archeologa Chiara Capparelli .
In allegato trovate sia la locandina dell’evento che il programma per esteso .
Insieme a #ioresto ci saranno Antonio Arcuri e Gianluca Facente innamorati della nostra città a tal punto da accompagnare orami tantissime persone alla scoperta del centro storico, ci sarà anche Alessandro Frontera, coordinatore della tappa Colline Alto Crotonesi da Umbriatico e Pallagorio a Caccuri, milanese che ha deciso di lasciare la caotica città per trasferirsi ad Umbriatico, paesino che ha dato i natali ai suoi cari genitori, rivalutando la sua scala di valori e riscoprendo così il contatto con le persone e con la propria terra . Ed ancora collaborerà alla riuscita del Festival Marco Riolo, crotonese che ha deciso di riscoprire la Calabria cercando di vivere ad impatto zero sulla natura .
Parlerà del suo blog marcoglobetrotter attraverso il quale racconta la SUA Calabria fatta di posti da scoprire e persone da raccontare .
Di seguito qualche informazione in più sul Festival . Il nome IT.A.CÀ richiama l’isola di Ulisse ma è anche un’espressione dialettale bolognese che significa Sei a casa? . Un nome che è una domanda, capace di tenere insieme locale e globale, l’esotico e il giardino sotto casa, il mito epico e la lingua del genius loci.
IT.A.CÀ_ migranti e viaggiatori: Festival del Turismo Responsabile intende influenzare positivamente il comportamento del turista, promuovendo un mondo in cui le persone comprendono che le dinamiche economiche, la soddisfazione del turista e la protezione dei patrimoni naturali, sociali e culturali sono indissolubilmente connessi. Un mondo in cui il turismo non condanna, ma piuttosto lascia prosperare i territori locali e le persone che li abitano.
Il Festival, che viene oggi realizzato in oltre 23 territori da Palermo a Trento, grazie ad una rete di circa 750 attori attivi nell’ambito del turismo, della cultura e dell’ambiente, riceve nel 2018 il terzo premio agli UNWTO AWARDS nella sezione “Innovation in Non-Governmental Organizations”.