Crotone
Tempo di lettura: 1m 38s

Finanziato un progetto di bike sharing al quartiere 300 alloggi

Il quartiere “300 alloggi” è destinato a cambiare volto.  Non solo per la riqualificazione del Settore B, la palestra all’aperto, la riqualificazione dello storico campo di Tufolo e per i nuovi impianti sportivi che sono programmati ma anche per un nuovo sistema di parcheggio ed interscambio con servizio di Bike Sharing.

E’ il progetto nell’ambito del PNRR aggiudicato definitivamente che prevede un investimento di oltre 533.000 euro.

Lo comunica l’assessore al PNRR Luca Bossi.

L’intervento prevede la realizzazione di un sistema di parcheggio e interscambio per offrire servizio di bike sharing in città, al fine di incentivare la mobilità sostenibile e migliorare la qualità di vita del cittadino, decongestionando il traffico veicolare e riducendo l’inquinamento atmosferico.

Nel dettaglio si prevede la riqualificazione dell’area “Piazza G. Sasso”, con la creazione di un’area parcheggio attrezzata di interscambio (parcheggio veicoli e stazioni di cicloposteggio) nel quartiere “300 alloggi”, la creazione di un sistema per il servizio di bike sharing composto da stazioni di cicloposteggio, con colonnine di ricarica, da installare in siti opportunamente identificati come piazza Pitagora, il lungomare cittadino, il terminal Bus nel rione fondo Gesù e la stazione ferroviaria.

Questa aggiudicazione dei lavori segue quella di due gare che riguardano due zone particolarmente care ai crotonesi.

Una è relativa alla valorizzazione dell’area del parco archeologico di Capo Colonna e la seconda concerne l’ammodernamento e riqualificazione degli spazi pubblici ed urbani del lungomare cittadino.

La prima, oltre alla rigenerazione dell’area del Parco Archeologico con itinerari ciclopedonali prevede l’abbattimento di due villette abusive.

Il secondo intervento riguarda la riqualificazione del tratto di lungomare,
che va da Piazza Gramsci al Cimitero cittadino con il potenziamento del verde pubblico, arredo urbano, spazi pubblici, il potenziamento dell’illuminazione pubblica.

(foto repertorio)