Crotone,

De Carlo (Uil Polizia): “Quando il trasferimento dell’ufficio immigrazione?”

La Questura di Crotone

«Egregio Questore, sono trascorsi diversi mesi dall’ultima volta che tra l’Amministrazione e le organizzazioni sindacali si è discusso del trasferimento dell’Ufficio Immigrazione dall’attuale sede via Pastificio, alla nuova sede dell’ex edificio dei Vigili del Fuoco sito nei pressi del porto di Crotone. Al termine della discussione di tutti gli incontri la frase è sempre stata: “A breve avverrà il trasferimento”. Da allora da parte dell’Amministrazione tutto tace, non vi è stata più nessuna comunicazione. A che punto sono i lavori? (se ce ne sono stati) Siamo venuti invece a conoscenza, non certo da parte dell’Amministrazione, ma da alcuni tecnici privati, che presso l’ex edificio dei Vigili del Fuoco, sono stati effettuati dei carotaggi il cui esito è negativo per il trasferimento dell’ufficio Immigrazione. Cosa c’è di vero? Chi scrive fa sindacato da circa 30 anni non per interessi personali, ma solo ed esclusivamente per interesse di tutti i colleghi della Questura di Crotone compreso Dirigenti. Cosa che non stiamo riscontrando da qualche anno a questa parte nei rapporti con l’Amministrazione. Quando si deve cambiare un qualcosa che fa comodo all’Amministrazione e che magari non è previsto dall’Anq si fanno i salti mortali per ottenerli, mentre quando poi c’è da comunicare che tutto ciò che è stato discusso nei vari incontri sindacali che ti fanno illudere che dal giorno dopo iniziano i lavori, allora tutto tace. L’ufficio Immigrazione dov’è attualmente ubicato non può più esistere, le stanze non sono a norme, in tutti gli uffici della Questura da 3 a 5 dipendenti con relativo mobilio coabitano in pochissimi metri, le esalazioni maleodoranti sono insopportabili. Per quanto tempo ancora si deve andare avanti così? A cosa servono gli incontri sindacali nei quali vengono presi degli accordi che poi puntualmente non vengono rispettati? Che fine ha fatto il progetto del parcheggio da realizzarsi nei pressi della Questura del quale se ne parla da 2 anni e che sembrava che le auto già potessero parcheggiare? Che fine ha fatto il progetto di installare la sbarra automatica all’ingresso del cancello principale della Questura chiesta dallo scrivente? Rimaniamo in attesa e con la speranza, che nel più breve tempo possibile vengano risolte le tante problematiche che giornalmente affliggono il personale della Questura di Crotone. Distinti saluti».

Gianfranco De Carlo

Uil Polizia

Tag:

Istituto S.Anna