Crotone,
Tempo di lettura: 2m 14s

Crotone, Sandra Savaglio: “Prima o poi dovremo abbandonare il pianeta Terra”

“Tra un miliardo di anni, al di là di quello che possiamo fare per il pianeta Terra, saremo costretti ad andarcene”. A mettere in guardia le future generazioni è l’astrofica Sandra Savaglio, eccellenza calabrese, nonché illustre scienziata a livello internazionale, intervenuta stamane, al convegno organizzato dalla Lega Navale Crotone dal tema“Navigando alla scoperta dell’ acqua sui pianeti”.
Il convegno nasce da una collaborazione tra l’ UniCal, la Presidenza Nazionale L.N.I, la Sez. di Davoli e di Crotone per promuovere la diffusione della cultura dell’acqua e dell’ecosistema ambientale compresi i pianeti, satelliti e comete, attraverso un’attività formativa teorica per mezzo di lezioni, convegni, seminari.
“L’ambiente – ha spiegato Savaglio ai numerosi studenti dell’istituto Nautico e del liceo scientifico Filolao intervenuti- è la nostra casa, per questo dobbiamo imparare a preservarlo, a rispettare il mare. I rifiuti restano per secoli per questo è importante educare i giovani. Anche se, nonostante tutto il nostro impegno, tra un miliardo di anni saremo costretti comunque a lasciare la Terra”.
La ricerca di acqua in altri mondi è, dunque, fondamentale. “È stata trovata su Marte – ha continuato Savaglio – e sappiamo della sua presenza in altri pianeti lontani”.
Proprio per imparare a preservare questo bene prezioso per la vita, sulla Terra o in un futuro remoto in altri pianeti dell’universo, è necessario educare i giovani al rispetto dell’acqua, del mare e dell’ambiente. Una mission, questa, che da più di un secolo vede la Lega Navale italiana in prima linea.
“Da 100 anni – ha osservato L’ Ammiraglio Paolo Bembo, direttore della Rivista “ Lega Navale Italiana”- la LNI è alfiere della cultura del mare attraverso la promozione di eventi come questo”. “Da sempre – ha aggiunto Giovanni Pugliese, presidente LNI Crotone- siamo impegnati in progetti che promuovono la cultura del mare”. “La Lega Navale di Crotone – ha detto il comandante Giovanni Paolo Arcangeli della Capitaneria di porto di Crotone- per tutte queste iniziative è famosa, anche al di fuori dei confini regionali, come esempio da seguire”.
“Proprio per potenziare l’attività delle LNI in Calabria – ha concluso Giacinto Bagetta, presidente LNI Davoli – abbiamo stilato un’importante convenzione con Unical”.
Erano presenti, al convegno di oggi, l’ex delegato regionale LNI, Tonino Nicoletta, e i presidenti delle LNI di Cirò Marina,Antonio Gallella, e di Cariati, Rispoli.

Tag: