Crotone,

Crotone, nel 2017 aumentano le donazioni di sangue

Il grande cuore dei crotonesi. Aumentano ancora le donazioni di sangue al Simt (servizio immuno-trasfusionale) dell’Ospedale San Giovanni di Dio di Crotone. Battuto il record di sacche di sangue raccolte nel 2016. Il dato, fornito dal centro trasfusionale di Crotone (responsabile la dottoressa Patrizia Leonardo), parla di oltre otto mila sacche di sangue raccolte a fronte delle 7533 dello scorso anno. Si punta ad arrivare a 8100 sacche entro il 31 dicembre prossimo. Questo grazie soprattutto e principalmente all’aiuto e al lavoro costante delle due principali associazioni Avis e Fratres. Inoltre il lavoro costante anche su tutto il territorio provinciale con il supporto di due autoemoteche che a turno girano per i centri del Crotonese. Sono lontani, per fortuna, i tempi in cui l’Asp (azienda sanitaria provinciale) doveva rivolgersi alla Lombardia per l’invio di sacche di sangue. Non solo, ma il Simt crotonese, grazie ai tanti donatori in più, è riuscito anche a sostenere con l’invio di sacche di sangue altre strutture della regione in particolare dove si effettuano interventi di cardio chirurgia.

A fronte dell’aumento delle donazioni va citato, però, anche un incremento dell’utilizzo di sangue nel 2017 ed il fatto che presso il Simt di Crotone si lavora in regime di personale infermieristico ridotto. Ciò comporta una mole di lavoro non indifferente per gli infermieri in servizio che riescono, comunque, a garantire uno standard di lavoro di eccellenza. La struttura avrebbe bisogno di un aumento di personale infermieristico che al momento non sembra previsto.

Il Simt di Crotone, inoltre, sta lavorando per ottenere il certificato di qualità per gli standard di elevata professionalità del personale e del lavoro svolto.

Tag:,

Al Lantarnino