Crotone,

Crotone, intitolare il Settore B a Giuseppe “Pino” Faga: iniziativa di Monte e Ruberto

Antonio Galardo e Giuseppe Faga

“Dedicare a Pino Faga il Settore B del polivalente di Tufolo. È stato uomo di calcio che ha messo tutto e sempre di tasca sua, dando molto ai ragazzi di Crotone”.

Questa è l’iniziativa lanciata da un gruppo di cittadini tra i quali i giornalisti Giovanni Monte e Danilo Ruberto.

L’intitolazione del Settore B a Giuseppe “Pino” Faga, deceduto il 22 settembre del 2013, sarebbe un segno di riconoscimento verso un vero uomo di sport che senza aver mai nulla ha dato moltissimo.

La storia di Pino Faga è indissolubilmente legata al calciatore più rappresentativo del Crotone calcio, al capitano di sempre, ovvero Antonio Galardo.

Un personaggio come Faga nasce ogni cento anni, un vero e proprio mecenate del calcio dilettantistico. Colui che vide subito in Antonio Galardo il grande talento, colui che con quattro spiccioli ha fatto divertire intere generazioni di calciatori crotonesi. Il titolo del libro di Bruno Palermo, “Esce Galardo entra nessuno” (biografia del capitano rossoblu) è una frase di Faga durante una partita. In quel capitolo che Bruno Palermo e Antonio Galardo hanno intitolato “Come un padre: Giuseppe Faga”, c’è tutta la storia di questo grande affetto che andava ed è andato molto oltre il calcio.

Tag:,

Aurum