Crotone,

Crotone, incontro in Prefettura sui beni confiscati alle mafie

Si è tenuta, convocato dal Prefetto presso il Palazzo del Governo, una riunione del Nucleo di supporto per le attività dell’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata.
Il Nucleo, secondo normativa, espleta appunto attività di supporto nel contesto dei procedimenti finalizzati alla assegnazione e alla destinazione dei beni, promuovendo la rimozione degli inceppamenti che possano ritardare la definizione, secondo legge, delle relative attività.
All’incontro erano rappresentati la Questura di Crotone, i Comandi provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza; la Camera di Commercio di Crotone e la Regione Calabria.
Si è condivisa unanimemente una linea di azione quanto più possibile improntata all’efficacia, privilegiando il flusso costante informativo dei dati a disposizione, anche mediante la consultazione di piattaforme telematiche dedicate; ancora, di effettuare una ricognizione, presso i rispettivi Uffici, tesa a verificare la sussistenza di ogni utile elemento informativo, se posseduto, sullo stato dei beni.
Si è dato altresì atto in riunione che la Prefettura ha già sollecitato i sindaci dei Comuni nei cui territori risultano ricompresi i beni, a fornire ogni elemento informativo di dettaglio secondo i rispettivi ambiti territoriali.
Le attività sopra descritte sono propedeutiche rispetto ad una prossima Conferenza di Servizi in forma simultanea indetta da Anbsc (Agenzia Nazionale Beni Sequestrati e Confiscati), durante la quale saranno consegnati dei beni confiscati al alcuni Comuni di questa Provincia.

Tag:, ,

Aurum