Crotone,

Crotone, il mondo alla Ciclofficina Tr22o: premiato il corso di assemblaggio per minori stranieri non accompagnati e giovani crotonesi

Una lezione al corso di Ciclofficina Tr22o


Il mondo in una ciclofficina, o meglio nella Ciclofficina Tr22o di Crotone. Spagnoli, francesi, tedeschi, canadesi, italiani, austriaci, russi, gambiani, maliani, guineani e nigeriani tutti a Crotone per mettere mano e vedere con i propri occhi il lavoro dei ragazzi della Ciclofficina Tr22o. Un lavoro premiato, quello del primo corso di “Ciclomeccainca di base e assemblaggio bici”, riservato a minori stranieri non accompagnati e giovanissimi crotonesi. L’idea e il progetto realizzato lo scorso da Ciclofficina Tr22o (Giuseppe Macirella, Giuseppe Scali, Giuseppe Aiello e Fabio Todarello), in collaborazione con Sos Villaggi dei Bambini Italia, è stata selezionata tra quelli da premiare da parte di Allianz, partner di Sos Children’s Villages International, che ha interamente finanziato il nuovo corso di quest’anno. Per questo a Crotone si sono ritrovati i membri di Sos Villaggi dei Bambini Italia e Sos Children’s villages International, provenienti da tutto il mondo e che hanno assistito alle lezioni impartite. Nel corso di quest’anno insieme ai minori stranieri non accompagnati ci sono anche alcuni studenti dell’Istituto Ipsia che svolgono le attività di alternanza scuola-lavoro.

Quello della Ciclofficina Tr22o, oltre ad essere un corso molto utile, diventa un vero e proprio laboratorio di integrazione. Ragazzi stranieri e crotonesi che interagiscono tra loro e si confrontano, ognuno curioso di capire il mondo dell’altro con denominatore comune l’amore per la bicicletta.

“Integrazione è spiegare e far capire come si vive da noi. – dicono i ragazzi della Ciclofficina Tr22o – Per questo spieghiamo loro il codice della strada e che se vai in bicicletta per legge devi avere il casco, il campanello, la luce anteriore e posteriore, i freni funzionanti”. Questa la fase teorica, mentre in quella pratica i ragazzi usano le bici assemblate in precedenza con vari pezzi recuperati. Quindi si procede allo smontaggio e pulizia, ovvero alla manutenzione (lubrificare e sgrassare i pezzi) e infine sono gli stessi “allievi” che le rimontano le bici da soli. Il corso si tiene nei locali della Ciclofficina Tr22o ogni martedì e giovedì, dura un mese e mezzo ed è un vero e proprio esempio di integrazione per i minori stranieri non accompagnati, ma è soprattutto la gioia di vedere ragazzi impegnarsi e vogliosi di conoscere, a prescindere da quale parte del mondo si arrivi e qualunque storia si abbia alle spalle. Per questo l’incontro tra ragazzi stranieri e giovani crotonesi diventa in Ciclofficina Tr22o anche il momento del confronto e del conforto, vicendevole.

Tag:, ,

Istituto S.Anna