Crotone,

Crotone, archeologia: cerimonia per il premio “Gino Cantafora”

Si è svolta nella Sala Consiliare la quarta edizione del premio “Gino Cantafora” dedicato alla memoria del grande archeologo subacqueo crotonese.

Il premio “Gino Cantafora” 2019 è stato conferito a Giuseppe Ceraudo, professore associato presso la Facoltà di Beni Culturali dell’Università del Salento e a Paolo Palladino, archeosub, presidente del Centro Subacqueo di Soverato.

È stato attribuito il premio speciale “Nemo”, altro prestigioso riconoscimento dedicato, quest’anno alla tematica della difesa del territorio ed attribuito al capitano Michele Filomena, comandante del Gruppo della Guardia di Finanza di Crotone.

Ha partecipato all’iniziativa l’atleta crotonese Salvatore Arabia vincitore nel 2017 del primo trofeo nazionale “Gianluca Genoni” conquistato nel lago d’Orta con un record d’apnea in assetto costante.

Nel corso dell’iniziativa, moderata da Rosario Lopez, sono intervenuti il promotore storico dell’evento Paolo Nereo Morelli e l’assessore alla Pubblica Istruzione Francesco Pesce.

Paolo Nereo Morelli nel corso del suo intervento ha definito il Memorial “Cantafora” e il premio Nemo un evento nell’evento ed ha anticipato che nella prossima edizione ci sarà ancor di più uno stretto legame tra l’aspetto archeologico subacqueo e quello agonistico sempre legato alla valorizzazione e tutela dell’ambiente.

Tag:

Istituto S.Anna