Crotone
Tempo di lettura: 1m 44s

Crotone: avviso pubblico per i posteggi al mercato dell’antiquariato

“Indetto Avviso pubblico per l’assegnazione ed il rilascio di concessione d’uso decennale di n. 30 (trenta) posteggi presso il Mercato dell’Antiquariato di Piazza Pitagora che si tiene ogni prima domenica del mese dalle ore 8.00 alle ore 20.00”. E’ quanto si legge nell’avviso pubblico del Comune di Crotone, nel quale sono allegate anche le domande di partecipazione. “I posteggi da assegnare – è specificato nell’avviso – sono costituiti da ciascuna delle aree antistante ai box del mercato di Piazza Pitagora e sono indicativamente rappresentati nella planimetria allegata al presente avviso. Le assegnazioni avverranno in relazione ad ogni singolo posteggio sulla base di una graduatoria che sarà formata in conformità ai criteri indicati nel presente Avviso. Ogni posteggio ha una dimensione indicativa di mt. 3X3 (9 mq.). Ciascun operatore potrà richiedere uno o più moduli da 9 mq. fino ad un massimo di tre moduli (due moduli mt. 3×6 = 18 mq. oppure tre moduli mt. 3×9 = 27 mq.). La richiesta di assegnazione di più moduli potrà essere accolta solo in caso di disponibilità dei posteggi. Gli operatori verranno invitati alla scelta del posteggio secondo l’ordine di della graduatoria. Un medesimo soggetto, persona fisica o società, non può essere titolare di più di una autorizzazione e connessa concessione di posteggio”

TIPOLOGIA OGGETTI AMMESSI ALLA VENDITA

“Il mercato si svolge tramite l’esposizione, la compravendita e lo scambio di oggetti dell’antiquariato, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo: – opere di pittura o scultura o grafica che sono oggetti di antichità o di interesse storico; – complementi e creazioni di arredo artigianale, mobili antichi di fattura artigianale; – libri, stampe, fotografie, filmati, audio registrazioni e prodotti similari la cui produzione risalga ad oltre 25 anni di età; – articoli di numismatica e filatelia, oggetti da collezione; – cose usate, purché d’epoca, la cui produzione risalga ad almeno 25 anni d’età”.