Crotone,
Tempo di lettura: 3m 30s

Al via la nuova campagna di comunicazione di Akrea

Partirà la prossima settimana la campagna di comunicazione 2022 realizzata da Akrea per sensibilizzare la cittadinanza verso i temi ambientali e, in particolare, alla raccolta differenziata dei rifiuti.

Anche quest’anno la campagna sarà orientata a promuovere i valori del civismo facendo leva sul senso di appartenenza alla comunità e sull’orgoglio identitario. Sulla scia del messaggio della scorsa estate quest’anno il claim diventerà #IORISPETTOLAMIACITTA, con il chiaro intento di trasmettere un proposito più personale e assertivo rispetto al precedente invito/raccomandazione.

La campagna sarà articolata attraverso un format di pubblicità istituzionale diffusa sui media generalisti locali (emittenti radiotelevisive, carta stampata e siti web) e mediante una serie di azioni indirizzate a diffondere quello spirito di solidarietà verso il territorio che ha contraddistinto la mission di Akrea nell’ultimo periodo. Nello specifico:

Ambiente – In collaborazione con le associazioni ambientaliste anche quest’estate saranno organizzati gli eco-days, giornate ecologiche per la raccolta dei rifiuti sulle spiagge libere, mentre nei prossimi giorni saranno posizionati in tre punti di accesso alla città i contenitori gialli dei cosiddetti “rifiuti da spiaggiamento”.

Decoro urbano – A completamento di quanto fatto l’anno scorso, sarà implementato il numero dei cestini sul lungomare per coprire il tratto che va da piazzale Ultras fino al Cimitero, una distribuzione capillare che dovrebbe ulteriormente stimolare i corretti comportamenti per lo smaltimento dei rifiuti.

Promozione – Ulteriori manifesti e locandine per sensibilizzare alla raccolta differenziata saranno affissi nelle varie postazioni stradali e saranno realizzati gadget identitari con il logo simbolo della campagna. Inoltre, per testimoniare la vicinanza al mondo della cultura, Akrea supporterà con iniziative informative la rassegna cinematografica di qualità organizzata da Cinalci. 

Sociale – Le categorie svantaggiate saranno anche quest’anno all’attenzione di Akrea, che in collaborazione con il Sib (sindacato balneari) donerà agli stabilimenti alcuni dispositivi per il galleggiamento (salvagenti) per disabili. L’azienda ha voluto supportare anche l’attività di Kairòs, una cooperativa sociale che già dal 2017 svolge attività di social housing, accogliendo donne e bambini indigenti e attivando laboratori formativi e professionalizzanti. Akrea organizzerà momenti informativi sull’economia circolare per i residenti della struttura e donerà all’associazione una panchina di plastica riciclata, come segno evocativo di socialità e aggregazione, e due tavoli di cartone eco-compatibile, oltre a dotare l’area circostante di contenitori per i rifiuti differenziati.

Scuole e Quartieri – Infine, alla ripresa dell’anno scolastico sono previsti ulteriori webinar e seminari sulla raccolta differenziata nelle scuole di primo e secondo grado, mentre supporto comunicativo continuerà a essere fornito ai Comitati di quartiere in occasione di eventi organizzati.

IL SIMBOLO

Per la campagna 2022 è stato scelto un logo composto da un’immagine che riproduce lo skyline della nostra costa e da un testo caratterizzato dalla “Fi” dell’alfabeto greco che sostituisce il pronome personale “Io” richiamando l’amore per Crotone.

Il logo è opera del noto interior designer crotonese Maurizio Sanguedolce, il quale ne ha concesso in via esclusiva l’uso gratuito come contributo personale per questa iniziativa di promozione sociale. E’ lo stesso autore, che ringraziamo per la condivisione, a spiegare il significato del suo lavoro.

La città di Crotone da sempre è stata rappresentata graficamente da alcuni simboli storici, quali il tripode, la colonna di Capo Colonna e il castello di Carlo V – spiega –; simboli indubbiamente importanti, ma non sufficienti a mio avviso ad esprimere la bellezza del nostro territorio. Per questo ho ritenuto opportuno realizzare lo sky-line della nostra città, evidenziando la costa attuale che va dal porto di Crotone fino alla punta di Capo Colonna. Il progetto ha visto anche la collaborazione del mio amico Maurizio Taverniti. Il logo inoltre viene raffigurato dal numero aureo, sintesi di bellezza, armonia e natura che, come è noto, i Greci utilizzarono ampiamente”.