Crotone
Tempo di lettura: 5m 15s

Intesa Regione-Anas: un provvedimento riguarda anche la Catanzato-Crotone

La Giunta della Regione Calabria, nella seduta odierna, su proposta del presidente, Roberto Occhiuto, ha approvato due schemi d’intesa istituzionale sottoscritti con il commissario straordinario dell’Anas.

Uno riguarda la variante, sulla strada statale 106, dell’itinerario della nuova sede Catanzaro-Crotone dallo svincolo di Simeri Crichi, al km 17.020, allo svincolo di Papanice.

L’altro schema d’intesa tra Anas e presidente Occhiuto si riferisce al collegamento del Porto di Gioia Tauro Sud con l’autostrada A2: 1 lotto, dal km 0 al km 900; 2 lotto, dal km 900 al km 2.297.

Su indicazione della vicepresidente con delega all’istruzione, Giusi Princi, la Giunta ha approvato il Piano regionale per il diritto allo studio per l’anno scolastico 2024-2025, in attuazione della Legge regionale 27/85. Il Piano ha un valore complessivo di 4,5 milioni di euro da destinare ad attività di assistenza specialistica, ausili didattici ed attrezzature per l’inserimento degli alunni disabili; contributi sui buoni pasto per il servizio mensa; spese per i servizi residenziali (convitti e semiconvitti), trasporto scolastico, attività scolastiche in ospedale, istruzione a domicilio.

Il fondo complessivo di 3.137.174,54 è assegnato e erogato direttamente dal Dipartimento regionale competente ai Comuni delle province di Catanzaro, Cosenza, Crotone e Vibo Valentia, mentre 1.362.825,46 sono assegnati ed erogati alla Città metropolitana di Reggio Calabria alla quale è demandata la competenza della ripartizione nei Comuni di propria competenza. La ripartizione del fondo è calcolata per il 60% sulla base del numero degli studenti residenti in ciascun Comune della Calabria e per il 40% sulla base del numero degli studenti con disabilità.

Sulla base della delibera di consiglio regionale numero 216 del 2023 di approvazione degli indirizzi regionali per la definizione del dimensionamento scolastico, la rete scolastica per l’anno scolastico 2024-2025 sarà composta da 172 istituti comprensivi, 98 scuole secondarie di secondo grado, 9 istituti omnicomprensivi, 4 convitti nazionali, 5 Centri provinciali per l’istruzione degli adulti. (Cpia).

Il Piano contribuirà a migliorare la qualità e l’efficacia del sistema dell’istruzione regionale garantendo i servizi essenziali e ad assicurando il diritto allo studio a tutti gli studenti calabresi, soprattutto a quelli più svantaggiati e che vivono in condizioni di particolare fragilità.

Pertanto, la Regione, al fine di rispondere tempestivamente alle esigenze dei Comuni di programmare ed organizzare i servizi per l’accesso e la frequenza all’istruzione, nel rispetto dei tempi previsti per l’avvio dell’anno scolastico, ha provveduto a velocizzare i tempi di approvazione del Piano, affinché, già entro il prossimo mese di settembre, possano essere assegnate le risorse a ciascuna amministrazione comunale.

Deliberato, inoltre, sempre su proposta della vicepresidente, il disciplinare sulle modalità di selezione delle figure professionali per le attività di assistenza tecnica alla Giunta regionale della Calabria, attraverso la piattaforma informatica Banca dati esperti.

La Giunta, ha poi deliberato, su indicazione dell’assessore Emma Staine, due importanti delibere in materia di welfare e trasporti.

In particolare, per quanto concerne il welfare, sono state accolte le Linee di indirizzo per la redazione dei “Progetti di vita per le persone con disabilità”, per realizzare la piena integrazione delle persone disabili di cui all’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, nell’ambito della vita familiare e sociale, nonché nei percorsi dell’istruzione scolastica, professionale e del lavoro, che i Comuni, d’intesa con le Aziende Sanitarie locali, da finanziare nell’ambito delle risorse disponibili ed in base ai piani di Zona.

Con l’adozione delle delibere inerenti il settore trasporti è stato effettuato un riequilibrio delle dotazione dei servizi di trasporto pubblico urbano, ridistribuendo equamente i servizi sui territori. Con la seconda deliberazione è stata approvato un programma di servizi di trasporto pubblico aggiuntivi per il periodo luglio/settembre.

L’esecutivo, su indicazione dell’assessore al Lavoro e alla Formazione professionale, Giovanni Calabrese, ha anche approvato la Social media policy, un insieme di strumenti interattivi per l’utilizzo e la gestione delle pagine social del Dipartimento Lavoro in materia di politiche attive del lavoro e sull’attività dei Centri per l’impiego della Regione Calabria.

I social media saranno utilizzati con finalità istituzionali, e nell’interesse generale, per il rilancio dei Centri per l’impiego e per le politiche attive del lavoro. Il fine è di informare e promuove l’attività ed i servizi offerti dalla rete dei Centri per l’impiego e del Dipartimento regionale. Si intende, inoltre, agevolare l’accesso ai servizi offerti e alle misure di politica attiva nell’ottica della trasparenza e della condivisione.

Su proposta dell’assessore all’agricoltura, Gianluca Gallo, sono state approvate le Linee guida e gli indirizzi in merito ai requisiti e agli standard minimi di qualità e definizione delle funzioni di vigilanza e controllo per l’esercizio delle attività enoturistica ed oleoturistica in Calabria.

Deliberato, inoltre, l’atto di indirizzo per l’istituzione del Fondo regionale per la continuità e la crescita delle imprese agricole – Finagri Calabria – da finanziarsi nell’ambito del Fondo di sviluppo e coesione 2021-2027.

La Giunta, poi, su indicazione dell’assessore allo Sviluppo economico e Attrattori culturali, Rosario Varì, ha istituito il fondo competitività imprese (fci), con una dotazione finanziaria di 30 milioni di euro.

La misura che ne scaturisce è rivolta alle piccole e medie imprese calabresi che vogliono investire per ampliare ed ammodernare le proprie attività e prevede il sostegno ai progetti in parte con un contributo a fondo ed in altra parte con un finanziamento a tasso agevolato.

Infine, su proposta dell’assessore all’Organizzazione, alle Risorse umane e alla Transizione digitale, Filippo Pietropaolo, è stato approvato lo schema di convenzione tra la Regione Calabria e il Dipartimento di matematica e informatica dell’università della Calabria.

Con questo accordo si intende disciplinare i rapporti di collaborazione sui temi di interesse comune nell’ambito della transizione digitale, in particolare nel campo dell’analisi del livello di digitalizzazione e della formazione indirizzata ai responsabili della transizione digitale dei Comuni calabresi.