“Teli da mare nella rete fognaria”, la denuncia del Comune

Gli sversamenti delle fogne potrebbero non essere casuali. Questo è quello che emerge da un comunicato pubblicato sulla pagina facebook “Ufficio stampa Comune Crotone”.  Ecco il testo integrale: “A seguito dell’intervento effettuato venerdi sera su un tratto di rete fognaria in viale Magna Grecia, per uno sversamento, i tecnici hanno rilevato la presenza nella rete di teli da mare, pietre di grosse dimensioni, stracci ed altri materiali che non dovrebbero trovarsi normalmente in una rete di acque nere.
Circostanza che si è registrata anche a seguito di altri precedenti interventi in quel tratto. Tra l’altro proprio venerdì mattina quella zona era stata interessata da attivitá di manutenzione che si sta operando su tutta la rete fognaria che non aveva rivelato criticità. Questi materiali non dovrebbero essere presenti in una rete fognaria.
Quanto avvenuto è giá stato segnalato alla Capitaneria e sará oggetto di ulteriore denuncia alle autoritá competenti. Il gesto di pochi incivili, auspicando che sia solo un atto di incivilta’, non puo’ ricadere su una intera comunitá”.

Da quanto emerge, dunque, da queste parole le fogne potrebbero essere saltata per cause diverse da quelle che fino ad oggi ci simmaginava. Non solo, ma nel comunicato, oltre all’episodio accaduto venerdí scorso in viale Magna Grecia, nei pressi del circolo cacciatori subacquaei, si fa riferimento ad altre circostanze nelle quali allo sversamento di fogna sarbbe coinciso il ritrovamento di teli da mare. Se così fosse, e lo sversamento di liquami non avesse nulla a che fare la tenuta della conduttura,  la denuncia del Comune dovrà essere presa seriamente in considerazione ed eventualmente identificati gli autori di quanto l’Ente sostiene. In ogni caso sembra ormai opportuno e non più rinviabile uno studio sulle condizioni delle condutture dell’acqua e della fogna in tutta la città.

Notizie Correlate

Ultime Recensioni

Stefano Bollani – Arrivano gli alieni

Terzo disco da solista per il compositore, pianista e cantante jazz Stefano Bollani, dopo Smat Smat (2003) e Piano solo (2007).

Everest

Jake Gyllenhaal veste i panni di uno scalatore nello spettacolare e drammatico film ispirato ad una storia vera.

Stephen King – Chi perde paga

Torna il “re” del thriller con il secondo capitolo della trilogia poliziesca dedicata alle inchieste del detective Bill Hodges.

James Taylor – Before this world

Il leggendario cantautore statunitense torna al primo posto della classifica Billboard America a 45 anni di distanza dall’ultima volta.

Terzo disco da solista per il compositore, pianista e cantante jazz Stefano Bollani, dopo Smat Smat (2003) e Piano solo (2007).

Jake Gyllenhaal veste i panni di uno scalatore nello spettacolare e drammatico film ispirato ad una storia vera.

Torna il “re” del thriller con il secondo capitolo della trilogia poliziesca dedicata alle inchieste del detective Bill Hodges.

Il leggendario cantautore statunitense torna al primo posto della classifica Billboard America a 45 anni di distanza dall’ultima volta.

© 2017 RGB Communication srls · PI 03409750795 · Powered by Idemedia.