Salvini chi? Ahmed lo ignora, e il leader della Lega glissa su Belsito

Tra urla di proteste e qualche timido tentativo di sostegno, il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, ha visitato il Cara (centro richiedenti asilo) di Sant’Anna a Isola Capo Rizzuto dove attualmente ci sono oltre 1200 migranti. Da una parte della strada statale 106 un gruppo di ragazzi con lo striscione con la scritta “Crotone non ti vuole #maiconsalvini”; dall’altra lo schieramento di carabinieri e polizia. All’uscita dal Cara Salvini, avrebbe esposto il dito medio ai manifestanti e poi si è fermato a parlare con i giornalisti sulla situazione del campo profughi, ma ha glissato sulle domande relative alla vicenda che vede ancora indagato l’ex tesoriere del Lega Francesco Belsito. Vicende che in qualche modo hanno tirato dentro anche esponenti di famiglie di ‘ndrangheta.

C’è, però, chi ignora la visita del leader della Lega e candidamente dice non conoscerlo come Ahmed che viene dalla Mauritania, ha alle spalle la traversata del Canale di Sicilia e dichiara all’Ansa: “Salvini? Non lo conosco”. Ahmed da qualche giorno è ospite del Cara di Isola Capo Rizzuto, ma non sembra particolarmente interessato alla visita di Salvini nella struttura di Sant’Anna. “Qui – dice Ahmed – sto imparando l’italiano e adesso spero solo di poter avere un futuro”.
Fuori dal Cara c’era anche il segretario generale del Sindacato autonomo di polizia (Sap), Giovanni Tonelli, che ha protestato perchè non gli è stato consentito l’accesso nella struttura e ha chiesto chiarimenti in tal senso al ministro dell’Interno, Angelino Alfano.
Subito dopo Salvini si è recato alla stazione di Crotone, ma non al campo rom di contrada Cipolla dove era in programma una sua visita. Evidentemente qualcuno deve averlo visato che in quel campo, fatto costruire dall’ex sindaco An, Pasquale Senatore, ormai non ci vive quasi più nessuno.

Notizie Correlate

Ultime Recensioni

Stefano Bollani – Arrivano gli alieni

Terzo disco da solista per il compositore, pianista e cantante jazz Stefano Bollani, dopo Smat Smat (2003) e Piano solo (2007).

Everest

Jake Gyllenhaal veste i panni di uno scalatore nello spettacolare e drammatico film ispirato ad una storia vera.

Stephen King – Chi perde paga

Torna il “re” del thriller con il secondo capitolo della trilogia poliziesca dedicata alle inchieste del detective Bill Hodges.

James Taylor – Before this world

Il leggendario cantautore statunitense torna al primo posto della classifica Billboard America a 45 anni di distanza dall’ultima volta.

Terzo disco da solista per il compositore, pianista e cantante jazz Stefano Bollani, dopo Smat Smat (2003) e Piano solo (2007).

Jake Gyllenhaal veste i panni di uno scalatore nello spettacolare e drammatico film ispirato ad una storia vera.

Torna il “re” del thriller con il secondo capitolo della trilogia poliziesca dedicata alle inchieste del detective Bill Hodges.

Il leggendario cantautore statunitense torna al primo posto della classifica Billboard America a 45 anni di distanza dall’ultima volta.

© 2017 RGB Communication srls · PI 03409750795 · Powered by Idemedia.