parto

Il Parto gira tra Strongoli e Crotone il video della “Nave dei veleni”

Il 27 sera a Terre joniche-Libera terra per la proiezione di “Terre di musica”

Il Parto delle Nuvole Pesanti torna a girare un videoclip tra Strongoli e Crotone. La band ha iniziato oggi e girerà fino a giovedì nella terra dove nascono le loro origini e parla ancora di una terribile storia tutta calabrese e italiana

Inizia con la voce recitata di Carlo Lucarelli il brano “La nave dei veleni” contenuto nell’ultimo album “Che aria tira” della band calabro-bolognese. E la partecipazione dello scrittore e conduttore televisivo emiliano – romagnolo si giustifica perché la canzone è stata influenzata anche dal suo libro “Navi a perdere” e dalle immagini andate in onda su Rai3.

La canzone prende spunto da un fatto di cronaca successo nel 2009 in Calabria. Si tratta della storia del relitto di Cetraro, noto come “nave dei veleni”, e riguarda la pratica criminale di affondamento nel Mediterraneo di navi contenenti rifiuti tossici e radioattivi, scoperta a seguito delle rivelazioni del pentito di ‘ndrangheta Francesco Fonti.

L’idea del videoclip, pur rispettando il filo narrativo della canzone, cerca di ampliarne e approfondirne il significato arrivando a lanciare un’accusa precisa contro l’uomo contemporaneo complice di questa deriva e quindi tenta di rappresentare la nave dei veleni non soltanto come causa e metafora dell’avvelenamento del mare e dell’ambiente, ma come simbolo dell’avvelenamento della testa dell’uomo e della società.

Nella serata di giovedì 27 agosto Salvatore De Siena e gli altri componenti della band saranno all’ostello della cooperativa Terre joniche-Libera terra per proiettare il docufilm “Terre di musica” (da cui è stato tratto anche un libro), girato tra l’altro proprio sui terreni confiscati alla famiglia Arena di Isola Capo Rizzuto in località Cepa, insieme ai volontari di Libera.

Notizie Correlate

Ultime Recensioni

stefano-bollani

Stefano Bollani – Arrivano gli alieni

Terzo disco da solista per il compositore, pianista e cantante jazz Stefano Bollani, dopo Smat Smat (2003) e Piano solo (2007).

Everest-La-Scalata

Everest

Jake Gyllenhaal veste i panni di uno scalatore nello spettacolare e drammatico film ispirato ad una storia vera.

stephen-king

Stephen King – Chi perde paga

Torna il “re” del thriller con il secondo capitolo della trilogia poliziesca dedicata alle inchieste del detective Bill Hodges.

jamestaylo-photo

James Taylor – Before this world

Il leggendario cantautore statunitense torna al primo posto della classifica Billboard America a 45 anni di distanza dall’ultima volta.

Terzo disco da solista per il compositore, pianista e cantante jazz Stefano Bollani, dopo Smat Smat (2003) e Piano solo (2007).

Jake Gyllenhaal veste i panni di uno scalatore nello spettacolare e drammatico film ispirato ad una storia vera.

Torna il “re” del thriller con il secondo capitolo della trilogia poliziesca dedicata alle inchieste del detective Bill Hodges.

Il leggendario cantautore statunitense torna al primo posto della classifica Billboard America a 45 anni di distanza dall’ultima volta.

© 2017 RGB Communication srls · PI 03409750795 · Powered by Idemedia.