Spegnimento incendio

Incendio Cirò Marina, si valuta rischio diossina

A quasi 24 ore dall’imponente incendio che ha distrutto una piccola fabbrica che ricicla materiale plastico, la situazione è piuttosto seria. Lo sa bene il sindaco di Cirò Marina, Roberto Siciliani, che per tutta la giornata di ieri ha cercato di tenere informati i propri concittadini su quanto accadeva, soprattutto attraverso il suo profilo facebook.
La situazione resta critica soprattutto nella zona di località Madonna di Mare dove si è sviluppato l’incendio che sprigionato una grossa nube nera di origine tossica (probabilmente diossina).
Scrive Siciliani: “Raccomando ai cittadini che risiedono in località Madonna di Mare, nei pressi della fabbrica di plastica in cui si è sviluppato un incendio, di tenere gli infissi chiusi, di non stare all’aperto e di adottare tutte le precauzioni necessarie, a tutela della loro salute e soprattutto di quella dei bambini e degli anziani, perché l’aria circostante è al momento inquinata. Io ho chiesto l’intervento dei tecnici dell’Azienda sanitaria, affinché eseguano tempestivamente dei controlli”.
E i controlli arriveranno, anche perché occorrerà analizzare le colture, soprattutto ortaggi, che insistono in quella zona. È già attiva, infatti, una unità di crisi dela quale fanno l’ufficiale sanitario Francesco Afflitto, il direttore del distretto socio-sanitario di Cirà Marina Sergio D’Ippolito, la dottoressa Rosa Bilotta, dell’Arpacal, Vigili del Fuoco, carabinieri e polizia provinciale.
Questa mattina agenti del Corpo forestale dello Stato, insieme a personale Arpacal, si recheranno nella zona dell’incendio per prelevare un certo numero di ortaggi che saranno poi analizzati.
“Abbiamo affrontato un’altra giornata particolarmente difficile. – ha scritto il sindaco Siciliani sulla sua pagina facebook – Esprimo la mia solidarietà ai proprietari della fabbrica di plastica che hanno visto andare in fumo in poche ore i loro investimenti e i loro sacrifici. Mi dispiace moltissimo per l’accaduto, perché so quanto è difficile fare impresa in genere, nel nostro territorio in particolare”.

Notizie Correlate

Ultime Recensioni

stefano-bollani

Stefano Bollani – Arrivano gli alieni

Terzo disco da solista per il compositore, pianista e cantante jazz Stefano Bollani, dopo Smat Smat (2003) e Piano solo (2007).

Everest-La-Scalata

Everest

Jake Gyllenhaal veste i panni di uno scalatore nello spettacolare e drammatico film ispirato ad una storia vera.

stephen-king

Stephen King – Chi perde paga

Torna il “re” del thriller con il secondo capitolo della trilogia poliziesca dedicata alle inchieste del detective Bill Hodges.

jamestaylo-photo

James Taylor – Before this world

Il leggendario cantautore statunitense torna al primo posto della classifica Billboard America a 45 anni di distanza dall’ultima volta.

Terzo disco da solista per il compositore, pianista e cantante jazz Stefano Bollani, dopo Smat Smat (2003) e Piano solo (2007).

Jake Gyllenhaal veste i panni di uno scalatore nello spettacolare e drammatico film ispirato ad una storia vera.

Torna il “re” del thriller con il secondo capitolo della trilogia poliziesca dedicata alle inchieste del detective Bill Hodges.

Il leggendario cantautore statunitense torna al primo posto della classifica Billboard America a 45 anni di distanza dall’ultima volta.

© 2017 RGB Communication srls · PI 03409750795 · Powered by Idemedia.