La GdF scopre altra truffa, sequestri e denunce a imprenditore

Crotonesi popolo di truffatori? È questo il dato che emerge dalle numerose e costanti denunce della Guardia di Finanza di Crotone che negli ultimi mesi ha denunciato un numero imprecisato di imprenditori del territorio e per quasi tutti una delle accuse è quella di truffa. Questa volta, oltre alla denuncia, è scattato anche il sequestro di beni per corsi fantasmi con soldi della Ue erogati attraverso la Regione Calabria. Allora una domanda sorge spontanea, ma a Crotone ci sono davvero gli imprenditori? Certo che a leggere gli ultimi rapporti della GdF crotonese il dubbio è forte, così come forte è anche la sensazione che molti soldi pubblici vadano a finire sempre in poche tasche, lasciando a secco le famiglie crotonesi, almeno quelle non colluse con questi sistemi, perché quelle colluse qualcosa a casa la portano sempre, a discapito del bene comune. E allora torniamo alla notizia del giorno: beni per 391 mila euro sono stati sequestrati dal Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Crotone al legale rappresentante di una società che opera nel settore delle costruzioni denunciato per truffa ai danni del bilancio comunitario. Nel corso delle indagini è emerso che l’azienda non ha svolto corsi di formazione ed ha licenziato i dipendenti nonostante avesse beneficiato di fondi per incrementare l’occupazione.
Il provvedimento di sequestro è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Crotone, Michele Ciociola, che ha accolto la richiesta della Procura della Repubblica. La Guardia di Finanza ha compiuto accertamenti sull’iter relativo all’impiego di risorse comunitarie, erogate attraverso la Regione Calabria, destinate ad incentivare le imprese per l’incremento occupazionale e la formazione in azienda di dipendenti neo-assunti. Tra i destinatari dei finanziamenti è stata individuata una società operante nel settore delle costruzioni, beneficiaria di un contributo di 345.000 euro per le spese relative ai costi per i salari e 46.000 euro per i corsi di formazione. Dalle indagini dei finanzieri sono emerse numerose irregolarità. In particolare è stato accertato che l’impresa ha licenziato i propri dipendenti prima del termine previsto dei trentasei mesi, senza provvedere ad effettuare nuove assunzioni che, rendendo costante il livello occupazionale, avrebbero potuto consentire il mantenimento dei requisiti indispensabili per le agevolazioni. Inoltre molti dei lavoratori assunti in realtà provenivano da altre aziende che avevano a loro volta già beneficiato di finanziamenti analoghi. Altre irregolarità sono state accertate in merito al corso di formazione che i lavoratori avrebbero dovuto frequentare, che prevedeva moduli di quattro materie per circa 300 ore complessive. Soltanto due lavoratori, infatti, hanno dichiarato di aver preso parte all’attività formativa, peraltro della durata di pochi giorni.

Notizie Correlate

Ultime Recensioni

Stefano Bollani – Arrivano gli alieni

Terzo disco da solista per il compositore, pianista e cantante jazz Stefano Bollani, dopo Smat Smat (2003) e Piano solo (2007).

Everest

Jake Gyllenhaal veste i panni di uno scalatore nello spettacolare e drammatico film ispirato ad una storia vera.

Stephen King – Chi perde paga

Torna il “re” del thriller con il secondo capitolo della trilogia poliziesca dedicata alle inchieste del detective Bill Hodges.

James Taylor – Before this world

Il leggendario cantautore statunitense torna al primo posto della classifica Billboard America a 45 anni di distanza dall’ultima volta.

Terzo disco da solista per il compositore, pianista e cantante jazz Stefano Bollani, dopo Smat Smat (2003) e Piano solo (2007).

Jake Gyllenhaal veste i panni di uno scalatore nello spettacolare e drammatico film ispirato ad una storia vera.

Torna il “re” del thriller con il secondo capitolo della trilogia poliziesca dedicata alle inchieste del detective Bill Hodges.

Il leggendario cantautore statunitense torna al primo posto della classifica Billboard America a 45 anni di distanza dall’ultima volta.

© 2017 RGB Communication srls · PI 03409750795 · Powered by Idemedia.