CROTONE - CAMPIONATO SERIE B - 2009-2010
NELLA FOTO: SALVATORE GUALTIERI PRESIDENTE DEL CROTONE
FOTO PIPITA

Calcio, Salvatore Gualtieri candidato alla Lega di B e ha i numeri per vincere

“Mi candido con l’intento di riportare compattezza e unione nella Lega di serie B perché gli eventi delle ultime settimane hanno messo a rischio questa compattezza che, al contrario, è stata la sua caratteristica distintiva, il vero valore aggiunto, quello che tutti ci hanno riconosciuto”. Salvatore Gualtieri, fino allo scorso giugno vice di Andrea Abodi, è al momento l’unico candidato ufficiale alla guida della serie cadetta. “Se penso di avere consenso? Prima di candidarmi ho parlato con tutte le società – assicura all’Ansa – le ho incontrate personalmente quasi tutte, sto completando il giro. Hanno ricevuto il programma e la lettera con le motivazioni della mia candidatura. Ho dei segnali molto positivi. Inoltre, ed è importante, sento che la mia candidatura è considerata “super partes”, capace di creare un punto di incontro tra presidenti che hanno opinioni diverse”. Claudio Lotito potrebbe contendergli la carica, “ma sicuramente non è un avversario. Mi ha detto personalmente di vedere di buon occhio la mia candidatura. E’ nota la stima che ci unisce. E’ una persona straordinariamente intelligente, capace, che ha tante idee. E’ una risorsa”. “In un momento così delicato per la Lega e per il sistema non ci si può permettere di essere divisi. Mi sento in dovere di provarci – spiega ancora Gualtieri – conoscendo molto bene i problemi della categoria. La Lega di B ha un’identità precisa, costruita su valori importanti che le hanno dato credibilità. Parlo del rispetto e della qualità dei rapporti tra le società o del corretto dialogo tra tutte le componenti dell’associazione. Valori che vanno coltivati, salvaguardati. Anche migliorati, facendo tesoro degli errori. Gli obiettivi raggiunti con le prove di forza non sono duraturi”. Al primo punto del suo programma “c’è la messa in sicurezza economica delle società”. Uno dei problemi più scottanti riguarda la mutualità. “Dobbiamo interfacciarci con il governo, che deve migliorare la legge Melandri, soprattutto la 225 che ha cambiato i parametri. Mi pare che Governo e Federazione abbiano capito che la B non può sopravvivere con quella modifica. Significa distribuire il 6% e non il 7,5”. In proposito tre sono gli obiettivi: “Primo, recuperare la differenza di percentuale; secondo, il 6% oggi ci viene dato dalla federazione, non più direttamente dalla serie A. Però, la modifica prevede che questo 6% venga erogato alla Lega di B che poi lo distribuisce alle società con il criterio dei due macroparametri: investimenti sul settore giovanile o sulle infrastrutture. Invece, prima avevamo un criterio basato sulla nostra norma di autoregolamentazione interna, con il quale abbiamo distribuito ancora quest’anno: 50% in parti uguali, 25% secondo la classifica, il resto in base al minutaggio dei giovani. Quindi io chiederò di tornare, quanto meno, ai parametri di prima, che la Lega possa avere dei criteri di distribuzione suoi, basati non solo su settore giovanile ed infrastrutture. Anche perché chi le ha già fatte, ogni anno fa infrastrutture? Chiediamo di poter distribuire con i nostri criteri il 70% ed il 30% con i criteri indicati dalla ex fondazione”. Terzo punto: “la modifica prevede l’erogazione solo dopo che tu l’hai rendicontata. E come fa una società a pagare gli stipendi ogni due mesi, come da regolamento Covisoc, se prima non ha avuto i soldi?”. “Io posso assicurare massimo impegno nel portare avanti queste tre istanze – conclude Gualtieri – che sono la base di partenza. E’ evidente che la Lega deve produrre ulteriore valore, facendo crescendo il brand, in Italia ed all’estero”. (Ansa)

Notizie Correlate

Ultime Recensioni

stefano-bollani

Stefano Bollani – Arrivano gli alieni

Terzo disco da solista per il compositore, pianista e cantante jazz Stefano Bollani, dopo Smat Smat (2003) e Piano solo (2007).

Everest-La-Scalata

Everest

Jake Gyllenhaal veste i panni di uno scalatore nello spettacolare e drammatico film ispirato ad una storia vera.

stephen-king

Stephen King – Chi perde paga

Torna il “re” del thriller con il secondo capitolo della trilogia poliziesca dedicata alle inchieste del detective Bill Hodges.

jamestaylo-photo

James Taylor – Before this world

Il leggendario cantautore statunitense torna al primo posto della classifica Billboard America a 45 anni di distanza dall’ultima volta.

Terzo disco da solista per il compositore, pianista e cantante jazz Stefano Bollani, dopo Smat Smat (2003) e Piano solo (2007).

Jake Gyllenhaal veste i panni di uno scalatore nello spettacolare e drammatico film ispirato ad una storia vera.

Torna il “re” del thriller con il secondo capitolo della trilogia poliziesca dedicata alle inchieste del detective Bill Hodges.

Il leggendario cantautore statunitense torna al primo posto della classifica Billboard America a 45 anni di distanza dall’ultima volta.

© 2017 RGB Communication srls · PI 03409750795 · Powered by Idemedia.